New Hits REGGAE

GUAGLIONE, Metto in play, il nuovo singolo di Pino Pepsee

È IL SINGOLO CHE ANTICIPA L’OMONIMO PROGETTO DISCOGRAFICO DI PROSSIMA USCITA

Il fondatore della Chop Chop Band presenta il primo lavoro da solista attraverso un brano che, combinando a perfezione funk ed hip-hop, mette in scena un ritmo spregiudicato e suadente che colora l’estate elevandola alla massima potenza.

“Metto in play” di Guaglione (noto ai più come Pepsee, cantante della Chop Chop Band), preannuncia l’uscita dell’omonimo disco “Guaglione” (prevista per la fine del 2018), inquadrando senza mezzi termini la personalità musicalmente matura e dinamica di un artista che si reinventa – pur non sradicandosi dalle proprie radici – attraverso un nuovo progetto da solista.

Alla realizzazione del pezzo hanno collaborato due musicisti di talento (anche loro di origine pugliese), già coinvolti da Guaglione nella band degli ultimi tour con dj Jad. Si tratta di Enrico Elia, in arte Ze, pianista di estrazione jazz e dall’anima black, dalla lunga esperienza in band di produzioni nazionali e sempre attento alle novità musicali grazie anche alla sua ampia attività didattica  (oltre alle tastiere ha curato l’arrangiamento di questa e di tutte le altre tracce del disco); e di Mr Frums, Francesco Dettole, batterista formidabile ed intenditore di musica pop e hip-hop, titolare del Frumstudio Recording, un piccolo gioiello che ha prodotto tanti capolavori di musicisti pugliesi e non.

Il sodalizio artistico con Ze e Frums ha reso nuova linfa alla creatività esplosiva di Guaglione rinvigorendola di sonorità funk e hip-hop e dando vita ad una miscela ballabilissima: il ritmo di Metto in play è contagioso, erotico, a tratti impudente, una sfida come il racconto di chi ha scelto di calcare la propria strada ad ogni costo, oltretutto, oltre tutti, puntando oltremodo su se stesso.

“Metto in play” racchiude l’essenza di questa nuova partenza dell’artista, la via di uscita per venire di nuovo alla luce: Guaglione mette a nudo infatti la propria personalità, mette in gioco ogni ambizione e desiderio, affidandosi completamente ai suoi sogni e ai suoi tanti estimatori e soprattutto ai più giovani.

 

BIO

 

Guaglione (noto anche come Pepsee), scopre sin da giovanissimo la passione per la musica e per il canto. Le band con le quali all’inizio degli anni ’80 muove i primi passi nel mondo della musica suonano soprattutto punk-rock e new wave ma le sue preferenze musicali spaziano anche su altri generi: nasceranno da queste prime esperienze i Possession e poi i Foga che infuocheranno i palchi dei primi centri sociali in Puglia. La vera folgorazione avviene con il reggae: l’incontro artistico con la musica di Bob Marley e il rastafarianesimo lo conquista definitivamente. Così nel 1992 Guaglione fonda la Chop Chop Band con cui realizza cinque album e un EP remix: Fiore di terra autoprodotto, distribuito con il settimanale Avvenimenti; Sveglia! (Sottosuono); Ci sei o no!? (V2 Records/Sony BMG); Sunshine (Sanarecords); Sunshine EP vinile(Re»»Vox); Rialimenta (Fridge Records/Goodfellas). Partecipa inoltre a svariate compilation: Sonica ’96 (Waterbird Studio); Reggae Radio Station (Edel); DJ Emma – Nitelist Music Presents Emma House 2015 (Rhythm Zone); Groove Sampler #11 (Groove Magazine Italy); Rasta Snob Sound System Vol. 5 – Sweet Jamaica (Rasta Snob Records); Tracks (Run Hundred).

Nel 2017 Libererà, il videoclip del terzo singolo di Rialimenta, si classifica primo dei finalisti di Musica contro le Mafie e riceve due premi dalla giuria del contest.

Guaglione ama sperimentare nuove sonorità e non smette di cimentarsi in collaborazioni con artisti in tutta Italia del calibro di Sud Sound System, Rosapaeda e condividere il palco con amici e musicisti di fama come Caparezza e Manu Chao. Contemporaneamente alla produzione discografica svolge un’intensa attività live suonando in centinaia di concerti e intervenendo in festival lungo tutta la penisola diventando dal 1998 ospite fisso del famoso Rototom Sunsplash ed esibendosi anche oltre confine. Le sue produzioni musicali durante gli anni si arricchiscono dei ritmi funk e soul della black music e di contaminazioni diverse grazie a collaborazioni con artisti della scena hip-hop italiana, tra cui i brani Lampi che annunciano, Due settimane e Questa estate realizzati con Dj Jad.