ROCK

Vinnie Vin

Alla fine degli anni 80 inizia il mio approccio alla musica, l’avvicinamento a quest’arte sublime è nato grazie al fatto che d’estate alla fine dell’anno scolastico, lavoravo nel negozio (strumenti musicali) di mio zio. Ho iniziato a prendere lezioni di chitarra classica, ma poi successivamente sono passato al basso elettrico per esigenze di band.
La mia propensione allo scrivere, era già presente in quegl’anni, infatti preferivo più creare ed eseguire, piuttosto che eseguire brani di altri artisti.
Tuttavia, ho alle spalle numerose esperienze di band, canore, e tecniche.
Infatti agli inizi degli anni 90 iniziammo a suonare insieme ad amici in locali, feste di paese, sagre, piano bar, karaoke… di tutto, insomma.
A metà degli anni 90 ho voluto approfondire il lato tecnico della musica… infatti nei successivi anni ho lavorato nello staff tecnico di diversi artisti (Leali, Drupi, Fiordaliso, Fasano… ed altri) con varie funzioni: addetto alla regia di palco, addetto alla regia luci, responsabile di palco, responsabile backline, anche operaio… perché mi piaceva quel lavoro.
Come dicevo, facendo questo lavoro, ho messo un po’ da parte la musica suonata… ma una chitarra o un basso in casa mia non è mai mancata.
Posso anche annoverare tra le mie esperienze lo scotto del “PLAGIO”, allora non erano ancora tutelati i miei diritti… e l’hanno fatto, più per buona fede mia…
Ho sempre continuato a scrivere e suonare negli anni successivi (anche se da solo), e posso dire di aver scritto un centinaio di pezzi da quando ho iniziato.
Attualmente, suono in una cover band, il basso elettrico, e da poco ho realizzato il sogno della mia vita, cioè, pubblicare un album… a marzo 2014 è uscito il mio album d’esordio “L’altra parte di me”, da me prodotto, missato (ho collaborato) e suonato (chitarra ritmica).
Il secondo album (già pronto), aspetta solo di essere prodotto, si tratta di un concept-album fantasy (il segreto dell’orchidea), attualmente sto perfezionando lo scritto (la storia) per adattarlo ad uno spettacolo “musical”, mi rendo conto che si tratta di un lavoro difficile ed ambizioso, ma ce la sto mettendo tutta…
intanto, in aprile 2015 è stato pubblicato il mio nuovo singolo Please (Without you).
Nella primavera del 2014 l’estratto dell’album “l’altra parte di me” ( Fuggirò (Via)) ha partecipato al tour della MilanoSanremo della canzone italiana ( tappe televisive e radiofoniche conclusasi con la tappa di San Remo)…
vincendo il premio per la critica della REA (radio europee associate composta da 100 radio e 100 televisioni) e la pubblicazione sulla compilation della MilanoSanremo della canzone italiana.
Altro pezzo del suddetto album “A meno che” (power ballad) si è classificata seconda al mondo e prima in italia su beat100.com, vincendo anche il premio stampa, ha partecipato inoltre al tour della MilanoSanremo della canzone italiana del 2015 arrivando al sesto posto.
Nel 2015 ho partecipato al 1° premio Franco Califano per cantautori svoltosi a Mercato S. Severino (SA) ed anche qui Fuggirò (Via) ha riscosso notevole interesse da parte della giuria per l’argomentazione trattata nel testo.
A febbraio 2016 è uscito il mio nuovo singolo “Non fermerò la pioggia/I can’t stop the rain”, tributo al compianto Sean Delaney passato a miglior vita nel 2003 premiato per gli arrangiamenti su Beat100.com con il bronze awards in aprile 2016, e 1° classificato in marzo 2017 nel circuito radiofonico italiano 7va.fm (composto da 50 radio).
In questi giorni sembra si stia sbloccando anche la ricerca della casa discografica… con i dovuti scongiuri, pare, che una casa discografica sia interessata al suddetto progetto (il segreto dell’orchidea).

Rispondi